Home Antipasti & Finger Foods Fiori di acacia fritti

Non so se vi sia mai capitato che qualcuno che vi rincorresse fino sul treno su cui stavate salendo solo per farvi dono di un mazzo di fiori. Io, che pure non posso rimproverare ad Emu la mancanza di slanci, non avevo mai vissuto questo genere di avventura da vecchio film. Fino a due giorni fa, quando Silvia ha pensato di farmi vivere il sogno del rallenty in bianco e nero bloccando il traffico viareggino per correre da me al binario 4 con un mazzo di fiori di acacia appena raccolti. Da friggere.

Ecco come sono venuti: fotografati a tempo record, prima che in famiglia se li spazzolassero, a riprova dell’inaspettata bontà.

fiori_acacia_fritti2fiori_acacia_fritti3

E ecco Silvia, la mia fata di fiducia. E a seguire i suoi fiori, e la ricetta per cucinarli 🙂

silvia_e_i_fiorellini

 

fiori_acacia1

 

fiori_acacia2

 

fiori_acacia

Ingredienti:

una trentina di fiori di acacia freschi
250 ml di acqua gassata
5 cucchiai di farina
una presa di sale
zucchero semolato q.b.
olio di semi per friggere

fiori_prima_dopo

Preparazione:

Controllate accuratamente i fiori, senza lavarli.
Mentre scaldate 1 cm e mezzo d’olio in una larga padella, preparate la pastella con l’acqua, la farina, il sale e un cucchiaio molto raso di zucchero. Quando l’olio è caldo, immergete uno ad uno i fiori nella pastella (che non dovrà risultare densa) e prendendoli per il gambo adagiateli rapidamente in padella. Lasciate allargare i fiori, che una volta distesi risulteranno coperti dall’olio. Friggeteli su entrambi i lati fino alla doratura, scolateli delicatamente e adagiateli su un foglio di carta gialla per far assorbire l’olio in eccesso. Cospargete immediatamente i vostri fiori di acacia fritti di zucchero semolato, e lasciateli intiepidire. Bon appètit!

0 comment

Leave a Comment